Sul centro europeo della maternità surrogata

Il compito del Centro Europeo della Maternità Surrogata è quello di provvedere all'incontro di coloro che hanno bisogno di sostegno per diventare genitori, e di coloro che possono aiutarli. La nostra missione consiste nell'essere da intermediari tra i futuri genitori e le mamme surrogate, e se sarà necessario, tra i donatori di gameti e di cellule germinali.

Siamo un team di manager e giuristi professionali che ha costruito il sistema funzionale di scelta delle mamme surrogate e dei donatori.

Non è segreto che le mamme surrogate oneste e responsabili sono in deficit e le cause di questo problema sono varie. La prima sta nell'atteggiamento ambiguo della società verso la maternità surrogata. La seconda consiste nella consapevolezza della grande responsabilità nel portare bambino altrui. Infine, non è da scontare i requisiti alti per le poche candidate che restano. Ai sensi della disposizione N107n del Ministero della Salute della Russia, diventare madre surrogata può una donna di età compresa tra 20 e 35 anni, di ottima salute e che ha partorito almeno un figlio in modo naturale. La questione della salute è proprio quel punto che rappresenta la barriera e che fa da filtro delle candidate in madri surrogate. I difetti dell'utero, l'aborto subito in passato o complicazioni della salute possono impedire il buon fine del concepimento e della gravidanza. Proprio per questo, la ricerca individuale della madre surrogata su Internet è molto pericolosa e questo non parlando di tanti truffatori di cui è piena la rete. È difficile valutare personalmente le condizioni ginecologiche del paziente perchè è necessaria la sua esaminazione completa, la quale può essere fornita solo da una clinica di riproduzione grande e di reputazione.

Le mamme surrogate dalla nostra base di dati hanno passato una completa analisi della salute secondo la disposizione del Ministero della Salute citata sopra. In più, noi sosteniamo che è meglio esporre le nostre candidate a un'analisi rigida e attenta. Le mamme dalla nostra banca di dati sono altamente motivate, considerano la partecipazione ai programmi della maternità surrogata come un lavoro, sono consapevoli dei loro obblighi e doveri e soprattutto della loro responsabilità e in grado di seguire tutte le indicazioni del dottore.

È evidente che non sempre i genitori richiedente il programma di surrogazione hanno il tempo per venire in Russia per il parto. Per questo, se sorge la necessità di organizzare il parto all'estero, noi lo possiamo fare.

Abbiamo una grande esperienza nell'organizzazione del parto in paesi come l'Italia, la Gran Bretagna, in paesi dell'Unione Europea, negli Stati Uniti e in Canada.

Le "nostre" mamme surrogate alloggiano in confortevoli case di cura a Mosca e nelle sue zone periferiche. Vivono in un'atmosfera di sicurezza e comfort, sotto una continua sorveglianza del personale.

Il nostro sistema permette di scegliere le mamme in base a requisiti specifici (ad esempio, l'aspetto fisico, la nazionalità, la religione, e il livello d'istruzione). Anche se questo aspetto non sempre determina il risultato del programma, noi comunque miriamo di andare incontro alle richieste dei nostri clienti. In caso il richiedente non volesse incontrarsi con la madre surrogata o volesse assisterla durante il programma, questo è possibile.

Con l'appoggio dei nostri colleghi - cliniche russe ed esteri di riproduzione e la compagnia giuridica internazionale «Rosjurconsulting», noi organizziamo i programmi secondo il principio "chiavi in mano", cominciando dalla scelta della madre surrogata e finendo con il ricevimento del certificato di nascita del vostro bambino.

Disponiamo della più grande base dei donatori di ovociti e madri surrogate, di cui non dispone nessuna clinica FIV (Fecondazione in Vitro) e nessuna compagnia intermediaria.

Per i nostri clienti italiani proponiamo la più grande scelta dei donatori di ovociti e dello sperma con il fenotipo europeo. Il nostro punto forte consiste nel fatto, che noi possiamo fornire ai nostri clienti la più completa informazione sui donatori, incluso le loro fotografie, ma anche, sempre su richiesta  dei clienti, organizzare l'incontro personale con il donatore.